29 luglio 2014

28 luglio 2014

Lady with the goose, China. - photo by Cristina Mittermeier

27 luglio 2014

two cats - photo by Maria Cecilia Camozzi

26 luglio 2014

25 luglio 2014

Congedo


Da quei boschi vestiti di bellezza
antica e dentro il tormento degli occhi
naufragati alla luce che rintocchi
inallusivi abitano, si spezza

esultante il fuoco alato, la brezza
lascia fronti chiuse e comete: tocchino
ancora l’orlo di pietra i ginocchi
che l’ovale di memoria accarezza –

ha un’acqua buia il tempo, l’innocenza
innalzi la sua rosa d’ore fragili
e l’onda d’amarezza gemme oscure

porti a questo che splende alto contagio
per la riva sorpresa dalle dure
alghe di camere abbagliate e assenza.



Roberto Rossi Precerutti


Misty Moose - photo by John Haig

21 luglio 2014


Sunset on the sea - photo by Maria Cecilia Camozzi B.

20 luglio 2014

Essence of Reverie | photo by Don Komarechka

19 luglio 2014

A Nepalese woman walks carrying paddy saplings before replanting them at a rice field in Nepal - Photo by Niranjan Shrestha/AP

18 luglio 2014

Non ti perderò per sempre,
avrò per te, lo sai, un dolore calmo,
un abbraccio inconsueto, un sogno
mai concluso.

Non ti cercherò tra le ombre,
mi stupirò, semmai, del tuo
silenzio, quando un’eco smarrita
di memoria riporterà quel tuo
gioco di labbra.

Io resto. Sulle colline il grano già
matura, ruba luce al tramonto,
chino il capo, alle mie spalle gocciola
un respiro.

Mi volto, quasi a cercare la tua assenza,
vedo quel vento smuovere le spighe,
spingo avanti il mio passo e dentro il petto
tintinna il suono
della tua cavigliera.
 


Umberto Crocetti


brown dress on betta fish - photo by Visarute Angkatavanich

17 luglio 2014

Nile Crocodile - photo by ryan green

16 luglio 2014

15 luglio 2014

Novità


Sogno il mio sogno preferito
e la notte non finisce mai.
Gli alberi rivelano il loro alfabeto
e stelle che
parlano dell'infinito
di ogni soffio del vivere.
Costruisco madri passate
con la mano affondata nella notte.
Che bello era il suo angolo
dove echi vaghi la nominavano!
Così, di spalle a me,
fuggiva ad un paese baciato
dalla sua gelida gioventù.
Madre che
cucinavi distanze
nelle pentole del giorno.
Mi parli ancora
dalle crepe del tempo.



Juan Gelman


14 luglio 2014

Scende il crepuscolo.
La pioggia dalle colline si muove verso est.

Se potessi vedermi
vedrei
una donna su un uscio
addosso i colori che stanno bene coi capelli rossi.
Anche se i miei capelli non sono più rossi.

Io celebro
i doni del fiume.
Il suo narrare continuo
immutabile e scintillante di una città,
la limpidezza del suo corso,
in compagnia di piccoli fiori e aironi,
lungo un'ansa a Islandbridge
e sotto tredici ponti fino al mare.
La sua pazienza all'imbrunire –
i cigni che nidificano ai lati,
il neon che vi sussulta dentro.



Eavan Boland

13 luglio 2014

12 luglio 2014

 石の上にも3年 - photo by kobaken++

Archivio blog

chi sono

Le mie foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità