15 dicembre 2018

13 dicembre 2018

12 dicembre 2018

The Protection of Mama Bear - Photograph by Xavier Ortega


11 dicembre 2018

Deep Freeze, Last winter at Neshaminy Park  - photo by

10 dicembre 2018

La borsa da viaggio



La mia borsa da viaggio, consunta
in tre parti del mondo:
da ieri se ne sta in mezzo
al soggiorno.

Anche se non intendo per nulla,
mettermi in viaggio.
Mi oppongo semplicemente
alla tentazione di credere
di essere già
arrivato –

mi oppongo
al non sperare altro dal futuro
che la continuità indolore

del presente.

Rainer Malkowski


Turquoise paper - Photo by Maria Cecilia Camozzi

9 dicembre 2018

soft topping (Austria) - Photo by Manuel Widl

8 dicembre 2018

L’abito



Nevica. Che volevi tu, anima,
Di nascita eterna, che non abbia avuto?
Guarda, tu hai qui
Una veste di festa ancora per la morte.

Un abito come nell’adolescenza,
Di quelli che uno prende con cura in mano
Poiché la stoffa è trasparente e resta
Tra le dita che la svelano alla luce,
Si sa che è fragile come l’amore.

Ma foglie e corolle vi sono ricamate
E già la musica si intende
Nella stanza vicina, illuminata,
Un misterioso ardore ti prende la mano.

E vai, il cuore ansimante, nella grande nevicata.



Yves Bonnefoy

7 dicembre 2018

Brown & white - Photo by Maria Cecilia Camozzi

6 dicembre 2018

l'istante prima del sorgere del sole, probabilmente
appartiene a Dio
fanno un sussulto giunchi e pesci attraverso la foschia
trasuda un pigro
sonno un muggito del bue nel prato vaporoso dietro la palude

dicono preghiere i draghi con strette le manine rosee

Donaldas Kajokas



Fairy Noon - photo by Dylan Toh 

5 dicembre 2018

Lo so

Lo so
che tutto è già stato descritto:
l’amore, l’odio, l’ira e il dolore.
Lo so.
Lo so
che ogni parola ha infiniti padroni:
morti e vivi, sinceri e falsi.
Lo so.
Ma so anche
che a nessun altro è dato di vivere me stesso.
Ecco perché a nessuno concedo
di parlare al mio posto. 



Rainer Malkowski


Photo by Maria Cecilia Camozzi

4 dicembre 2018

Gli alberi



So che agli alberi, e non a noi,
È data la grandezza di una vita perfetta.
Sulla terra benevola, sorella delle stelle,
Noi siamo in esilio, e loro in patria.

Nel profondo inverno in campi vuoti
Tramonti rosso rame, aurore
D’ambra gli insegnano il colore, –
Popoli liberi, verdi.

Vi sono Mosè tra le querce,
Marie tra le palme… Le loro anime, certo,
Inviano l’una all’altra un invito sommesso
Con l’acqua, zampillante nell’oscurità immensa.

E nelle viscere della terra, affilando un diamante,
Frantumando il granito, le fonti gorgogliano veloci,
Le fonti cantano, urlano – dov’è spezzato un olmo,
Dove s’è svestito del fogliame un sicomoro.


Nikolaj Stepanovič Gumilëv 


Vladislav Kamenski.
Photo by Vladislav Kamenski

3 dicembre 2018

2 dicembre 2018

silver flute - photo by Maria Cecilia Camozzi

1 dicembre 2018

Guitarra amarilla - photo by Maria Cecilia Camozzi

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità