28 settembre 2016

27 settembre 2016

C’è chi
quando è contento
lava anche tutti i piatti
e ci sta tutta la sera
girato di schiena
sul lavello
perché un sorso di felicità
muove tutto il corpo
e ognuno balla come sa.
La gioia è un ospite
che accende il ridere
come si accende un cerino nella notte.
Anche gli astronauti si voltano.



Francesca Serragnoli


Minty - photo by aravis121

26 settembre 2016

6th Avenue from Warwick Hotel - photo by 5DII

25 settembre 2016

San Quirico d'Orcia, Province of Siena, Tuscany, Italy - photo by Alberto Di Donato

22 settembre 2016

Magical Dawn | photo by csillogo11 | http://ift.tt/2d1sYwv

21 settembre 2016

Foggy memorie of the past | photo by sdingemans49 | http://ift.tt/2d4TvLZ

20 settembre 2016

Coming soon | photo by Heiwe | http://ift.tt/2cokcdY

18 settembre 2016

Il letto, le pietre



Lei nomina il letto, che è più vasto
Del paese che s'estende davanti a loro,
Questo disordine di pozzanghere e di giunchi,
E di luci, in cui s'agitano ali.

E lui nomina la pietra,
Le sue masse crepate, le sue grandi gole d'ombra.
Poi l'uno e l'altra nominano la notte che viene,
Uno per dirla oscura, l'altra chiara.

Che si diano due nomi a ciò che si ama!
Scrivere in due il mondo avrebbe un qualche senso
,
Dice ad Adamo sognatore Eva angustiata.

Avanzano, hanno nominato, tanto le parole lo vogliono,
Una casa, l'arenaria, un'upupa, una forra,
Un letto in lontananza, già coperto di pietre. 



Yves Bonnefoy

17 settembre 2016

Rain clouds at Sunset | photo by akcharly | http://ift.tt/2d3aJKn

15 settembre 2016

Turnberry Lighthouse | photo by aquanuke | http://ift.tt/2cGX4Vj

14 settembre 2016

Mi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Sembra che gli occhi ti sian volati via
e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell'anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia.

Mi piaci quando taci e sei come distante.
E stai come lamentandoti, farfalla turbante.
E mi ascolti da lungi, e la mia voce non ti raggiunge:
lascia che io taccia col tuo silenzio.

Lascia che ti parli pure col tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e costellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Allora una parola, un sorriso bastano.
E son felice, felice che non sia così.



Pablo Neruda

12 settembre 2016

Snake | photo by JulienDelaval | http://ift.tt/2cl2cPP

10 settembre 2016

9 settembre 2016

Giovane



Mille porte fa
quando ero una ragazzina solitaria
in un'enorme casa con quattro
garage e se ben ricordo
era estate,
di notte mi sdraiavo in giardino,
il trifoglio raggrinzito sotto di me,
le sagge stelle distese sopra di me,
la finestra di mia madre un imbuto
da cui usciva un calore giallo,
la finestra di mio padre, socchiusa,
un occhio dove passa chi dorme,
e le assi della casa
erano lisce e bianche come cera
e probabilmente milioni di foglie
navigavano come vele sui loro strani gambi
mentre i grilli ticchettavano all'unisono
e io, nel mio corpo nuovo di zecca,
non ancora di donna,
facevo domande alle stelle
e credevo che Dio potesse veramente vedere
il calore e la luce colorata,
i gomiti, le ginocchia, i sogni, la buonanotte.



Anne Sexton

8 settembre 2016

Brownbear | photo by Dionys_Moser | http://ift.tt/2cfKJJe

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità