12 aprile 2012

RICORDO



È stata la mia più grande passione.
Non c’erano libri,
nei miei giovani giorni non c’era che il mare.
Ho offerto il mio corpo malato
e ogni giorno
ho ascoltato la voce delle onde.
Ascoltato la voce delle onde
nella notte buia sono diventato sordo.
Dopotutto non ero poi un poveraccio.

Per quarant’anni il pianto è continuato.

Oggi mi ergo al cospetto del mare,
e il mio vecchio canto,
seguendo la direzione del tramonto,
è diventato voce delle oscure onde.

Ko Un

Guinea Fowl Pufferfish - photo by Gordon Greenley

1 commento:

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità