4 febbraio 2007

Seduto alla luce delle stelle



Preferivo la spiaggia sabbiosa,
accanto agli stagni solitari
dove le anatre sguazzavano a gara
e le tartarughe si scaldavano al sole.
Di sera solo rare barche da pesca
si riparavano all'ombra degli alberi.

Amavi la sponda alberata
dove le ombre si raccoglievano nel bosco dei bambù
e le donne venivano a prendere l'acqua
con le secchie, lungo il sentiero tortuoso.

Il fiume scorreva tra noi,
cantando la stessa canzone
per tutte e due le rive.
Io lo ascoltavo da solo, seduto sulla sabbia,
alla luce delle stelle,
tu lo sentivi al limite della discesa,
alla prima luce del mattino.
Non sapevi però cosa io comprendessi
mentre per me era mistero
il segreto che l'acqua t'aveva affidato.

Rabindranath Tagore

(nella foto: Monica Bellucci)

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità