28 gennaio 2014

L'INCONTRO


Sei stata tu, forse il nostro disordine,
forse le dita libere,
il loro movimento ansioso che interroga,
che chiede alle mani
e percorre le linee
dell’ultimo desiderio quando ti svegli,
o forse sono stato io,
con la lingua sull’orlo della notte.
Cammini di piacere quando albeggi
e due corpi si parlano
e raccontano la loro fortuna
e incrociano la passione come uno solo.
Il resto della carne si incatena
alle abili gambe e alle braccia,
per affondare nel mondo e possedere
come un’oscura bocca
che lo ingoia tutto, e ci trascina.
Se qualche volta ti cerco o sei tu
a cercare me, e ci incontriamo.


Juan Carlos Abril 



 
photo by belle.fleur

2 commenti:

  1. Bella poesia e bella foto in un caldo bianco e nero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che la foto sia stata scattata con un iPhone 4. Bell'effetto davvero!

      Elimina

Archivio blog

chi sono

La mia foto
Utopia, Italy
Artista sinestetica - ricercatrice di verità